Anche il Papa consiglia le cure palliative


Nell’intervista del 5/03/2014 del Corriere della Sera sul “bilancio” del primo anno da Papa, Bergoglio dichiara che ha sempre consigliato le cure palliative alle persone in fase terminale.
La scienza evolve e ridisegna i confini della vita. Ha senso prolungare artificialmente la vita in stato vegetativo? Il testamento biologico può essere una soluzione?
“Io non sono uno specialista negli argomenti bioetici. E temo che ogni mia frase possa essere equivocata. La dottrina tradizionale della Chiesa dice che nessuno è obbligato a usare mezzi straordinari quando si sa che è in una fase terminale. Nella mia pastorale, in questi casi, ho sempre consigliato le cure palliative. In casi più specifici è bene ricorrere, se necessario, al consiglio degli specialisti”.

Leggi l’articolo completo

“L’eutanasia non fa parte delle cure palliative”


Anche la Fondazione Maruzza sostiene la presa di posizione dell’International Children’s Palliative Care Network (ICPCN) : “L’eutanasia non fa parte delle cure palliative”.
Questo è quanto dichiarato nella petizione ICPCN:

“Crediamo che tutti i bambini, ivi compreso i neonati ed i giovani, hanno diritto alla migliore qualità di vita possibile. Se sono affetti da malattie che limitano la loro speranza di vita, hanno diritto a cure palliative di alta qualità che permettono di rispondere ai loro bisogni. Crediamo che l’eutanasia non faccia parte delle cure palliative per i bambini e che non sia una soluzione alternativa alle cure palliative. È essenziale poter lavorare insieme per migliorare l’accesso dei bambini di tutto il mondo alle cure palliative pediatriche, ivi compreso l’accesso ad una gestione adeguata del dolore e dei sintomi. Chiediamo a tutti i governi di trasformare la vita dei bambini offrendo loro delle cure palliative e, innanzi tutto, esortiamo il governo belga a riconsiderare la sua recente decisione che estende l’eutanasia ai minorenni.
Questo include:
1. L’accesso a delle cure palliative nell’ambito della rete dei servizi sanitari per bambini;

2. L’accesso ad una gestione appropriata del dolore e dei sintomi, ivi compreso ai medicinali, per tutti i bambini;

3. L’assistenza ai bambini ed alle loro famiglie in modo che possano vivere la loro vita il meglio possibile e il più a lungo possibile.”

Firma anche tu la petizione! Contiamo sul tuo aiuto per garantire ai bambini meno fortunati di veder rispettati la loro dignità e il loro diritto alla vita.

Firma la petizione http://www.icpcn.org/icpcn-mumbai-declaration-2014/

4° Convegno Internazionale di Geriatria e Gerontologia.


news

Dal 7 al 10 maggio 2014 si svolgerà a Venezia il 4° Convegno Internazionale di Geriatria e Gerontologia.
Il Convegno è organizzato da Sanicademia, Accademia internazionale per la formazione dei professionisti della salute GEIE, che promuove dal 2006 la formazione transfrontaliera tra Friuli Venezia Giulia, Veneto, Carinzia, Slovenia e Croazia.
La Fondazione ha accolto con favore la richiesta di collaborazione per questa iniziativa.
Il convegno rappresenterà un’ulteriore occasione per fare rete e promuovere lo scambio di esperienze tra esperti del settore provenienti da Italia, Slovenia, Germania, Croazia, Svizzera e Austria.
Proprio alla luce di un’Europa che cresce insieme, è necessario collaborare a livello transfrontaliero in molti ambiti legati alla salute, in un’ottica di apprendimento reciproco.
Temi principali del convegno saranno l’alimentazione, il diabete, le malattie cardio-renali, l’osteoporosi, la psichiatria, la neurologia, la politerapia e gli interventi negli anziani.
Per l’occasione interverranno relatori di fama internazionale.

Per maggiori informazioni geriatrie.sanicademia.eu

A GENOVA IL PROSSIMO HOSPICE PEDIATRICO E IL RICONOSCIMENTO DELL’ANGELO DEL GASLINI


gennaio è stato siglato il Protocollo d’intesa con l’Istituto Gaslini di Genova con l’obiettivo di dare supporto professionale alla realizzazione dell’Hospice Pediatrico presso l’Istituto.
Il raggiungimento di tale accordo rappresenta un notevole risultato per l’applicazione delle cure palliative pediatriche nonché la possibilità di declinare tale attività anche in altre realtà regionali.

A rafforzare il rapporto con il Gaslini, in occasione della “Giornata Gasliniana Solidarietà e Donazione” del 18 dicembre 2013 e alla presenza di S.Em. il Cardinale Angelo Bagnasco, la Fondazione ha ricevuto l’Angelo del Gaslini, riconoscimento dedicato alle associazioni che da sempre sostengono attivamente i pazienti e le attività dell’istituto.

Foto

 

Video

Guarda l’altro video:clicca qui

 

Donare con Fiducia


Cos’è il marchio “Donare con Fiducia”?

Durante l’8^ Conferenza Nazionale della Donazione abbiamo ricevuto l’attestato dell’IID che verifica annualmente la correttezza gestionale dei suoi Soci e l’uso chiaro e trasparente dei fondi raccolti.
Per questo il marchio IID è prova di qualità ed affidabilità.
 

Il marchio “Donare con Fiducia” indica che l’Organizzazione Non Profit che lo possiede rispetta alti standard internazionali e mette
al centro del proprio agire trasparenza, credibilità ed onestà.

La Fondazione rispetta i seguenti 6 standard di qualità:

1. Indipendenza e trasparenza dell’organo di governo

2. Sistemi gestionali chiari

3. Sistemi di rendicontazione puntuali

4. Corretto comportamento verso collaboratori e volontari

5. Uso trasparente dei fondi raccolti

6. Corretto comportamento verso donatori e destinatari

Soddisfa i seguenti 2 requisiti:

1. Presenza sul sito delle seguenti informazioni aggiornate e scaricabili:
bilancio d’esercizio, statuto, rendicontazione sociale,
descrizione dei progetti e delle attività , riferimenti dell’organo di governo

2. Esistenza di: revisione contabile al bilancio, rendicontazione delle raccolte fondi

1 3 4 5