(Liberoquotidiano.it) – Sanità: Roma, si apre primo congresso europeo cure palliative pediatriche


Roma, 28 nov. (Adnkronos Salute) – Roma capitale europea delle cure palliative pediatriche. Si apre oggi nella Capitale il primo congresso continentale sul tema organizzato dalla Fondazione Maruzza Lefebvre onlus, un appuntamento che fino a venerdì coinvolgerà i massimo esperti in materia provenienti da 40 Paesi diversi. Per la prima edizione è stata scelta l’Italia, Paese in cui dal 2010, grazie alla legge 38, è stato legiferato il diritto alle cure palliative.
“Con la legge 38 del 2010 – ha ricordato Silvia Lefebvre D’Ovidio, presidente della Fondazione – l’Italia è diventata la prima nazione europea ad avere una legge con norme specifiche per le cure palliative pediatriche, con personale ‘ad hoc’. Abbiamo fatto molto, ma c’è ancora tanto da fare”. In molti Paesi c’è invece ancora una carenza di servizi adeguati di cure palliative pediatriche, questo comporta lunghe degenze ospedaliere, stress per genitori e familiari. “Mi complimento per questo evento – ha detto il presidente della commissione Salute del comune di Roma, Fernando Aiuti – che rende onore a tutto il Paese. La medicina è cambiata negli ultimi 30-40 anni, ha infatti contribuito molto in termini di allungamento della vita media e di sopravvivenza, ma ci sono aspetti in cui nemmeno la medicina classica può intervenire. Qui subentrano le cure palliative”. Per Aiuti è stato fondamentale il cambio di visione nei confronti dei pazienti che necessitano di cure palliative. “Una volta – ha concluso – vi potevano accedere solo i malati di cancro, oggi le cure palliative vengono offerte anche a malati di Aids, leucemia con insufficienza renali croniche”.

Related Posts